La solidarietà alla Palestina non si processa!

Lunedi 19 ottobre 2020 si tiene l’udienza preliminare a carico di 5 compagni che contestarono la presenza delle bandiere israeliane, al seguito dello spezzone della Brigata Ebraica nel corteo del 25 Aprile 2018, procedimento che li vede accusati di “istigazione all’odio razziale e di antisemitismo”. Questa accusa “provocatoria” vuole essere strumento per attaccare la solidarietà alla lotta del popolo Palestinese ed a tutte quelle lotte che si oppongono all’oppressione, allo sfruttamento, alle guerre. Lunedi 19 ottobre dalle ore 9 fuori dal Tribunale di Milano saremo a fianco di questi compagni per esprimere tutto il nostro sostegno e per ribadire con forza che la solidarietà alla Palestina non si processa!

Pubblichiamo lo scritto di solidarietà e sostegno della Panetteria Occupata:
solidali_con_la_palestina

This entry was posted in Generale, Repressione. Bookmark the permalink.